buzzoole code

Titolo: I figli di Dio

Autore: Glenn Cooper

Casa Editrice: Nord

Genere: Thriller

Pagine: 448

Formato: Rilegato/eBook

Recensione

Buongiorno booklovers,

oggi voglio parlarvi di un libro che mi ha lasciata davvero entusiasta: I figli di Dio di Glenn Cooper, edito Nord.

Questo meraviglioso thriller si è rivelato assolutamente all’altezza delle mie “altissime aspettative”. E’ l’unione perfetta di suspense, mistero, scienza e religione, un’unione armoniosa di quelle che solo Cooper sa creare senza stonature.

L’idea che dà vita alla trama è molto originale. Il mondo cattolico, e non solo, si trova davanti ad un evento che potrebbe essere un miracolo di grande portata: tre adolescenti, tre vergini, in tre posti diversi nel mondo, si ritrovano incinte dopo essere state invase da una luce accecante ed aver sentito una voce che diceva loro: “Sei stata scelta”. Le tre giovanissime ragazze si chiamano tutte Maria.

Il Papa e la Chiesa in generale si ritrovano a dover valutare la veridicità di questo evento che ha tutto l’aspetto di un miracolo, ma che nasconde ancora molti punti oscuri.
Papa Celestino, grande riformista  va con i piedi di piombo, e si trova presto contro alcuni elementi conservatori della Chiesa cattolica americana, si rivolge dunque a Cal Donovan, illustre professore di Harvard e suo caro amico.
Il teologo di fama mondiale e un suo amico sacerdote irlandese, si recano nelle Filippine, in Perù e in Irlanda, i luoghi di origine delle tre Marie. Ma all’improvviso accade qualcosa di inaspettato: le tre vergini spariscono, vengono sottratte alle famiglie da un’organizzazione segreta che presto si rivelerà al mondo come Nuova Chiesa Cattolica e che cercherà di provocare uno Scisma nella  Chiesa Romana.
Cal Donovan quindi inizierà ad indagare con l’aiuto di numerosi altri personaggi sulla scomparsa delle ragazze e sulle intenzioni di questa sorta di setta che vuole prendere le redini della Chiesa.

In questo romanzo Cooper riesce, come sempre con un linguaggio chiaro e lineare, e con molta dovizia di particolari, a spiegare in maniera semplice concetti scientifici  religiosi anche laddove si trattano argomenti più tecnici, senza mai essere pedante o pesante e accompagnandoci nella storia in modo naturale e avvincente.

Il romanzo è ricco di personaggi interessanti di cui, Cal Donovan a parte, ho apprezzato molto Sue l’ostetrica che si occupa delle ragazze per tutto il corso del romanzo, donna furba e  intelligente, dotata di spirito di iniziativa, che ci riserverà molte sorprese.

I figli di Dio è un romanzo completo  e assolutamente meraviglioso.

Personalmente ho riscontrato un solo piccolissimo neo, per cui darei a questo romanzo un voto di 9,5 e non 10. Durante i primi capitoli, ho avuto un’intuizione sul finale che si è rivelata vera e con questo non voglio dire che la storia sia scontata o il finale sia prevedibile, perché assolutamente non è così, anzi, più volte durante il corso della lettura ho pensato che mi stessi sbagliando, ma poi l’intuizione si è rivelata vera.
Il libro ci regala verso la fine una grandissima sorpresa, ma per quanto riguarda il finale, quello vero, quello che snoda la storia, forse applicandosi si potrebbe riuscire a supporre in itinere.

Al di là di questa inezia, ho trovato I figli di Dio un thriller bellissimo e lo consiglio vivamente!

Buona lettura.

Marilena’s Journal

 

Write A Comment