buzzoole code

Titolo: Stronze si nasce

Autrice: Felicia Kingsley

Casa Editrice: Newton Compton

Genere: Romance – Chick Lit

Formato: Cartaceo – eBook

Pagine: 443

Recensione

Buonasera booklovers,

ho da poco terminato la lettura di Stronze si nasce di Felicia Kingsley, una delle ultime uscite romance della Newton Compton editori, che sta riscuotendo un discreto successo tra gli amanti del genere Chick lit.

Felicia Kingsley si conferma con Stronze si nasce un’autrice brillante, dallo stile scorrevole e dalla penna molto fertile.
Il romanzo è davvero delizioso, di quelli per cui è coniata l’espressione “si legge da solo”.
Però, c’è un però.
Esattamente come è successo per il suo precedente romanzo, Matrimonio di Convenienza, la Kingsley usa una trama che all’ apparenza può sembrare banale e la sviluppa in maniera originale e avvincente.
In fondo cosa c’è di originale nella storia di due pseudo-amiche che in realtà si odiano e sono in competizione l’una con l’altra? Niente! Esattamente come non c’era niente di originale in Matrimonio di Convenienza nel raccontare la storia di due ragazzi che si ritrovano sposati loro malgrado e poi si innamorano (Harmony aveva un’intera saga dedicata ai matrimoni per contratto).
La magia lo fa lo stile dell’autrice, la freschezza delle sue parole e il modo in cui racconta la storia.
In Stronze si nasce i colpi di scena non mancano, il grande amore c’è, le palpitazioni le abbiamo ed è un romanzo perfetto per tutte le amanti dei generi Romance e Chick Lit, anche se molto meno rispetto a Matrimonio di Convenienza.
Come vi dicevo il “però” c’è.
Perché è tutto un po Too Much.
Ci sono più coincidenze in questo libro che in tutta la vita di un novantenne.
In più momenti ho alzato gli occhi al cielo e ho pensato “Si vabbè…”
La protagonista anche se proviene da una delle migliori famiglie dell’Inghilterra ed è cresciuta tra agi e lussi, è la modestia fatta persona. Entra in una delle aziende più importanti del settore immobiliare inglese e ovviamente chi incontra? La sua nemica stronza, per l’appunto.
Passeggiando per le strade di Londra un tizio le rovescia il caffè e indovinate un po’ chi è?
Potrei continuare all’ infinito ma spoilererei troppo del romanzo, che comunque vi consiglio di leggere.
E’ un peccato che si abbia come l’impressione che la trama sia stata scritta troppo in fretta, senza riflettere forse sul fatto che si stava esagerando nel senso delle “fortuite coincidenze forzate”.
L’unica pecca di un bel romanzo che, anche se carente in alcuni punti dell’intreccio, è meraviglioso nello sviluppo della psicologia della protagonista.
La giovane Allegra passa da pecora a lupo, da vittima a carnefice e più che la storia d’amore in sé è questo l’aspetto davvero interessante. Allegra riesce a cambiare a diventare la donna che vorrebbe essere ma questo cambiamento ha un prezzo molto alto da pagare…
Ma questo lo potrete scoprire leggendo…
Buona lettura!
Marilena’s Journal

4 Comments

  1. Condivido ogni parola di questa recensione. Il romanzo è bellissimo. Però a tratti le coincidenze sono troppe e forzate, ma bello bello bello

Write A Comment