Category

Books

Category

Titolo: Io ti ho trovato Autrice: Lisa Jewell Casa editrice: Neri Pozza Genere: Thriller psicologico Pagine: 349 Io ti ho trovato è il thriller psicologico creato dalla penna di Lisa Jewell, autrice del celebre romanzo Ellie all’improvviso, entrambi editi Neri Pozza. Alice, madre di tre figli, single, vive in un cottage sulle coste dello Yorkshire. Una sera, sulla spiaggia, scorge un uomo seduto sulla sabbia, con lo sguardo talmente perso, da convincerla ad avvicinarlo. L’uomo ha perso la memoria, non sa come si chiama, né perché si trova lì. Quella stessa sera, a Londra, Lily, giovane ucraina, telefona alla polizia in preda al panico per denunciare la scomparsa di suo marito Carl, con il quale è sposata da pochi giorni. Una serie di inquietanti interrogativi, legano le due vicende. “Il telefono vibrò per l’ennesima volta, e quel suono gli trapassò la coscienza come una scheggia di vetro” Lo stile…

Titolo: L’altra donna  Autrice: Susan Crawford Casa Editrice: PickWick Genere: Thriller psicologico Pagine: 294 “Per un istante non ci sono rumori. Non c’è spazio. Non c’è vita. Per un istante, il mondo smette di girare sul suo asse, ci sono solo neve e oscurità che si espandono all’infinito.” L’ altra donna è il thriller psicologico dell’autrice Susan Crawford, edito PickWick. Dorrie ha una relazione extraconiugale con il suo capo Joe. Una sera i due sono in auto, in una notte di tempesta e gelo, Joe perde il controllo e hanno un incidente. L’uomo muore sul colpo e Dorrie, incolume, dopo alcuni attimi di indecisione, scappa via, realizzando che facendosi trovare in quel luogo in quel momento, avrebbe messo a rischio il suo matrimonio e messo a soqquadro la vita di sua figlia. Da quel giorno la donna non trova più pace, continua a ricevere telefonate anonime dal cellulare usa e getta…

Titolo: La vacanza ideale Autrice: Claire Douglas Casa editrice: TEA libri Genere: Thriller psicologico Pagine: 341 “La vacanza ideale”, il thriller psicologico di Claire Douglas, edito Edizioni Nord e successivamente riedito in copertina flessibile da TEA libri, è il terzo libro che leggo di questa autrice, e devo ammettere che non mi ha mai deluso. Come al solito lo stile della narrazione è scorrevole e segue un ritmo incalzante per poi sfociare in un finale inaspettato. Segni distintivi dei thriller di Claire Douglas sono sempre il dualismo tra due donne e un passato che torna a tormentare la protagonista. In questo romanzo, l’autrice racconta la storia di Libby, una ragazza di trent’anni  che a causa di una vita difficile si trova a doversi totalmente “ricostruire.” Sposata da pochi mesi con un ragazzo che ama profondamente, durante un incendio scoppiato nella scuola dove insegna, Libs salva un’alunna dalle fiamme, questo sacrificio le costa la perdita del bambino che…

Titolo: Ellie all’improvviso Autrice: Lisa Jewell Casa Editrice: Neri Pozza Genere: Thriller psicologico Pagine: 300 “Ellie era la prediletta della famiglia. Cercavano tutti le sue attenzioni, volevano ecc lei li Illuminasse con la sua luce dorata e, quando quella luce si è spenta, si sono oscurati tutti quanti come pianeti usciti dall’orbita del loro Sole.” Ellie all’improvviso il thriller psicologico di Lisa Jewell, edito Neri Pozza, è stata una bellissima sorpresa, non avendo mai letto nulla di questa autrice. Laurel Mack aveva un marito e tre figli, era una vita scadenzata la sua, le faccende da sbrigare, le bollette da pagare e i problemi che tutte le mamme devono affrontare, ma era la “sua” vita, finché nel maggio 2005, Ellie, la figlia quindicenne prediletta, esce di casa per non tornare più. Da quel giorno trascorrono dieci anni senza che ci siano sviluppi nelle indagini della polizia. Il caso viene chiuso…

Titolo: Il matrimonio di mia sorella Autrice: Cinzia Pennati Casa editrice: Giunti Genere: Narrativa femminile Pagine: 272 Il matrimonio di mia sorella, il romanzo di Cinzia Pennati, edito Giunti, è una storia al femminile, la storia di tre generazioni di donne, raccontata durante una sola giornata: il matrimonio di Celeste, la piccola viziata della casa. Attorno alla sposa, per i preparativi delle nozze si riuniscono Agnese, la sorella quarantenne, misurata e concreta, quella su cui si può sempre contare, con un marito con cui il rapporto è sempre stato tiepido, nonché voce narrante della storia; la madre Ines con la nonna, divise da una eterna conflittualità; l’eccentrica zia Rosa, che nella vita ha messo da parte i suoi sentimenti, ma ha molto da raccontare e infine la cugina Fiamma, abbandonata ad una passione amorosa che contrasta con le aspettative dei genitori. Agnese osserva, in questo giorno speciale, tutte le donne…

Titolo: Le Black holes Autore: Borja González Casa editrice: Mondadori Genere: Fantasy/Mistery Pagine: 128 Da grande appassionata di graphic novel non potevo lasciarmi sfuggire Le black holes del celebre disegnatore Borja González ed oggi ve ne parlo per la mia rubrica #UnaFantasticaDistopia. Questa graphic novel appartiene, infatti, al genere fantasy con molti aspetti mistery. Si legge tutta d’un fiato e le 128 pagine scorrono molto velocemente. La storia si sviluppa su due livelli temporali. Nel 1856 incontriamo Teresa, ragazza appassionata di fantasmi e racconti del mistero. Nel 2016 invece incontriamo Gloria, Cristina e Laura, tre ragazze che vogliono  fondare il gruppo punk rock “Le black holes”, nome dato in omaggio alle teorie di Stephen Hawking. Si intuisce che tra passato e futuro esiste un portale di passaggio nei pressi di un lago. Gli unici elementi che “vediamo” viaggiare nel tempo, però, sono una farfalla color corallo e una scatola di caramelle che…

Spesso mi chiedete quale sia una biografia sul personaggio di Mary Shelley che consiglierei, beh sicuramente Come un incantesimo, Mary e Percy Shelley nel Golfo dei poeti, KAPPA VU edizioni, la consiglio ad occhi chiusi. L’ho definita una biografia allucinante e allucinata, nel senso che racconta di stati d’animo di Mary e Percy spesso sotto l’effetto di droghe, soprattutto Percy faceva grande uso di laudano, mentre Mary racconta le sue allucinazioni attraverso brani tratti dal suo diario, senza ben chiarire se fosse sotto effetto di stupefacenti, però sicuramente di frequente non era molto presente a se stessa. Non è un mistero per nessuno che con Mary Shelley avverto una sorta di affinità elettiva. In questi anni ho sentito il bisogno di approfondire la natura delle sue ansie e paturnie interiori, dei dolori che hanno spinto Mary a creare un capolavoro come Frankestein e non solo. Mary Shelley, nata Mary Wollstonecraft Godwin, soffriva…