Category

Lifestyle

Category

Questa sera sono stata molto lieta di partecipare all’inaugurazione della mostra pittorica di arte contemporanea Feeling Gloss, dell’artista Alessia Cacciapuoti, in arte Vertigo. Nella bellissima cornice della Galleria Principe di Napoli, in un tripudio di forme e colori pop, l’artista ha proposto un ciclo di venti opere che rappresentano la donna, intendendola come veicolo di relazioni, cogliendone i tratti più passionali dell’anima, e allo stesso tempo fragili. Note sull’artista Vertigo… Alessia Cacciapuoti nasce a Napoli nel 1982 e qui sceglie di vivere. Sin da bambina si avvicina al mondo dell’arte e in particolar modo della poesia che le fornisce gli strumenti per alimentare la sua immaginazione e la sua curiosità. L’apprendimento è gioco; l’immaginazione, il giardino segreto in cui rifugiarsi ed ispirarsi. Le sue opere sono l’espressione costante di uno sguardo volto verso tematiche come l’autenticità delle relazioni umane ed il loro processo evolutivo. Il ruolo centrale lo incarna la…

Filippo di Edimburgo si ritira dagli impegni ufficiali della corona. Il novantaseienne, marito della Regina Elisabetta II, l’ombra della sovrana più longeva della storia, oggi tira ufficialmente i remi in barca. Nato nel 1921 in Grecia, Filippo già Principe di Grecia e Danimarca, è dal 1947 marito di Elisabetta. Unione da settant’anni abbastanza equilibrata, soprattutto grazie all’accondiscendenza dell’innamorata Elisabetta a tralasciare l’esuberanza giovanile del marito, creando una routine familiare senza gossip ( i tradimenti di Filippo non sono mai stati accertati). Il Principe rinuncia ai suoi titoli per diventare l’uomo più influente del Regno Unito. Dal matrimonio nascono quattro figli: Carlo, Anna, Andrea ed Edoardo. Dopo alcuni anni, il ruolo del Principe Filippo sembra sempre più circoscritto a seguire Elisabetta nei suoi viaggi diplomatici, che nel frattempo diventa Regina alla morte del padre Giorgio VI. All’ombra ma non all’ombra. Filippo fu definito Principe ambizioso e cinico, perfino più cinico dell’inossidabile…

Basta una parola per iniziare a canticchiare: Grease. Il musical senza tempo e senza età che, dal 1978, conquista intere generazioni. Grease si vede e non ci si stanca mai! “Stasera danno Grease in tv” equivale a dire “Passerò una serata spensierata con Danny e Sandy!”, i due protagonisti, due teenager americani, interpretati da John Travolta e Olivia Newton-John, che all’epoca erano tutt’altro che adolescenti, in quanto lui aveva già ventiquattro anni e lei ventinove, ma riuscirono a calarsi perfettamente nella parte di due ragazzi che, reduci da una storia d’amore estiva, si ritrovano inaspettatamente e con grande sorpresa di entrambi, nello stesso liceo all’inizio dell’anno scolastico. Questa storia, ambientata negli anni ’50, presta lo spunto per una serie di numeri musicali interpretati dai due protagonisti, con le rispettive “bande” di amici: i Thunderbirds per Danny e le Pink Ladies con Sandy. Lui impegnato a difendere la sua immagine di…

Lo avete riconosciuto? Dan Stevens, torna a vestire i panni di un “principe azzurro non convenzionale”. Non sono in molti ad aver immediatamente riconosciuto la sua fisionomia nella figura della Bestia nel film Disney, diretto da Bill Condon, che, ancora nelle sale, è campione di incassi dei primi mesi del 2017. La Bella e la Bestia è il remake dell’omonimo film d’animazione del 1991. Ad interpretare il Principe Adam, la Bestia, è Dan Stevens, uno dei protagonisti della fortunata serie televisiva Downton Abbey, anche se grazie al trucco è quasi irriconoscibile, sia nel ruolo di Bestia, che in quello del Principe , con trucco e parrucco barocchi. Dan, affascinante attore britannico, in Dawonton Abbey interpreta Matthew Crawley, erede della dinastia del Conte di Grantham e marito di Mary Crawley. Marilena’s J. Photo: web

Ogni anno alla metà di aprile, nel deserto californiano, in coloratissimo stile Indie Rock, va in scena una maratona di esibizioni musicali e scultoree, che prosegue per due week end: il COACHELLA FESTIVAL. Quest’anno il gong d’inizio del festival suonerà venerdì 14 aprile. Le celebrities lo adorano e migliaia di persone partecipano all’evento. Tutto il resto dei cultori del Festival o dei curiosi, lo possono seguire in diretta streaming, chi per passione musicale, chi per scrutare e poi replicare gli outfit delle star presenti al Coachella 2017. Coachella Story… Il Coachella Valley Music and Arts Festival, nasce nel 1999 in California e dopo un paio d’anni di flop, diventa una super evento attesissimo a cui tutti vogliono partecipare. Moda, musica e arte scultorea si incontrano all’Empire Polo Field ad Indio nella Coachella Valley, ex palmeto a ridosso di montagne desertiche, con una gigante ruota panoramica sullo sfondo, che regala uno scenario estremamente suggestivo.…

Una vera favola d’amore arriva dal mondo della moda e di Vogue! Una storia che sembra uscita da una romanzo di Lauren Weisberger (autrice de Il Diavolo veste Prada), vede fidanzarsi ufficialmente Francesco Carrozzini e Bee Shaffer,  con tanto di nozze in programma. Francesco è il figlio di Franca Sozzani, storica direttrice di Vogue Italia, purtroppo scomparsa pochi mesi fa, Bee è invece figlia di Anna Wintur, altro mito internazionale della moda, la celebre direttrice di Vogue America, a cui è stato ispirato il personaggio di Miranda Priestly nel libro di Lauren Weisberger, Il Diavolo veste Prada, interpretato da Meryl Streeep nell’omonima versione cinematografica. L’annuncio del fidanzamento ufficiale è  una vera sorpresa, data la risaputa riservatezza di Bee e Francesco, ed è stato confermato dal magazine People. Francesco Carrozzini fa il fotografo ed ha alle spalle una storia con la cantante Lana Del Rey, di Bee Shaffer, invece, si sa ben poco,…

La credenza popolare che ritiene il giorno venerdì 17 un giorno nefasto risale ad avvenimenti storici molto antichi. Il preconcetto che vede nel venerdì 17  un giorno sfortunato è legato alla tradizione dei popoli di origine greco-latina, ed è riconducibile all’unione di due elementi estremamente negativi. Il primo è che il venerdì è il giorno a cui risale la morte di Gesù, ovvero il Venerdì Santo, e il secondo è che ai tempi dell’analfabetismo popolare, la gente che non sapeva né leggere né scrivere scambiava la scritta “VIXI” , epitaffio che si trova sulle lapidi e che significa “Ho vissuto” , con il numero romano XVII di cui è l’anagramma. Di conseguenza era ritenuto un numero nefasto. Ecco quindi spiegata l’infondata credenza…. Marilena’s Journal

error: Content is protected !!