Category

Books

Category

Titolo: Martha Peake Autore: Patrick McGrath Casa editrice: Bompiani Genere: Storico/gotico Pagine: 392 “Scrivere una storia non è forse un atto di magia nera? Resuscitare i morti animandone le ossa, come fanno gli storici.” Ho iniziato a leggere Martha Peake di Patrick McGrath, perché il capolavoro dell’autore, “Follia” è entrato a gamba tesa sul mio podio dei libri della vita. Credevo di ritrovare le stesse atmosfere, o lo stesso stile di scrittura in questo romanzo, aspettativa assolutamente sbagliata. Semplicemente perché “Martha Peake” è un salto nel buio, nel buio delle atmosfere gotiche di Drogo Hall, nel fuoco che accompagna questa storia, la storia di una donna rivoluzionaria, Martha Peake, una storia di un amore ossessivo di un padre, Harry Peake, nei confronti di sua figlia; un amore attraverso cui Harry cerca il conforto e la panacea dei propri sensi di colpa per aver distrutto la sua famiglia e per…

Titolo: Nessuna parola dice di noi Autrice: Gaia Manzini Casa Editrice: Bompiani Genere: Narrativa Pagine: 220 “Se racconti qualcosa, se trovi le parole giuste e le condividi, quel qualcosa esiste” Ada ha ventisei anni, a diciassette ha messo al mondo Claudia, la cui educazione e crescita ha totalmente delegato ai nonni, i genitori di Ada, genitori che hanno permesso alla ragazza di continuare a studiare, e realizzarsi lavorativamente, crescendo Claudia nel miglior modo possibile. Ada incontra Alessio, collega omosessuale, di cui si innamora, o quanto meno, crede di esserlo. Crede anche di essere cresciuta troppo in fretta, e di non essere mai stata giovane, ma a mio parere Ada non è cresciuta mai. La figura di Ada non può essere indifferente al lettore. O si è con lei o contro di lei! Personalmente, ho letto questo romanzo nella speranza di vederla fallire. Dalla prima pagina ho avvertito una sorta…

Titolo: Poirot sul Nilo Autrice: Agatha Christie Casa editrice: Mondadori Genere: Giallo/ Mistery Pagine: 265 Poirot sul Nilo è stato il mio primo incontro con il detective belga, ed ha fatto scattare la mia passione per Agatha Christie. Poirot decide di regalarsi una vacanza, una crociera in Egitto, e un po’ di meritato relax sul lussuoso battello Karnak. Appena saputo della presenza di Poirot la bella ereditiera, neosposa, Linnet Doyle, cerca di ingaggiarlo per difendere la sua sicurezza. La ragazza infatti, sente minacciata la sua incolumità e quella del marito Simon, dalla presenza di Jacqueline, ex fidanzata del ragazzo, nonché ex migliore amica di Linnet. Poirot rifiuta l’incarico con molta decisione, fermo sulla sua idea di non accettare lavoro in vacanza. Ma appena il battello salpa per una crociera sul Nilo, avvengono una serie di omicidi che il detective non potrà certo ignorare. Il variegato gruppo di viaggiatori, desterà…

Titolo: Smettetela  di farci la festa – Di discriminazione in genere Autrice: Anarkikka Casa Editrice: People Genere: Illustrato Ho sempre amato la comunicazione attraverso l’immagine, immediata, sensoriale ed emozionale. Questo è il tipo di comunicazione che trasmettono le tavole di Anarkikka nella raccolta “Smettetela di farci la festa – Di discriminazioni in genere” edita People Delle tavole one shot che raccontano discriminazione e violenza di genere, una violenza che non ha confini fisici o culturali. La protagonista principale delle tavole di questo volume, potrà apparire  un volto “familiare” a chi ha già letto “Stai zitta” il saggio di Michela Murgia edito Einaudi  che a capo di ogni capitolo e in copertina è illustrato dalla stessa autrice. Anarkikka pone sempre l’accento sui diritti negati alle donne e soprattutto sulla violenza maschile, spesso attraverso l’ideazione e l’organizzazione di campagne sociali. Il segno distintivo di Anarkikka sono un tratto molto easy…

Titolo: Dietro i suoi occhi Autrice: Sarah Pinborough Genere: Thriller psicologico Edizione: Pickwick Pagine:355 “Fa vedere le cose, non raccontarle.” David e Adele, sono marito e moglie e si conoscono da anni, oggi lui è uno psichiatra e lei casalinga. Louise, ragazza single e madre, lavora come segreteria in uno studio medico. Caso vuole che il giorno prima che David prenda servizio in un nuovo studio medico, conosce Louise in un bar e scatta l’attrazione con un bacio. Il giorno dopo ignari, si incontrano nello studio dove entrambi lavorano, e dopo aver cercato di negare l’attrazione, cedono a questa e diventano amanti. Sempre il caso vuole che Louise e Adele si scontrino per strada e diventano amiche inseparabili. Ma Adele non vuole che il marito ne sia a conoscenza. Frequentando entrambi, Louise si rende conto dell’ambiguità presente in quello strano matrimonio e decide di dare risposta alle domande che…

Titolo: Mia nonna d’Armenia Autrice: Anny Romand Casa Editrice: La lepre edizioni Genere: Biografico, storico Pagine: 96 Medz Yeghern, in lingua armena vuol dire “grande crimine”. Questi due termini vengono usati dagli armeni per indicare il massacro perpetrato, contro il loro stesso popolo, dall’Impero ottomano, tra il 1915 e il 1916, teso all’eliminazione di un’intera etnia, quindi un genocidio. Solo ventinove stati hanno ufficialmente riconosciuto questo sterminio come genocidio. L’atteggiamento negazionista della Turchia teso a negare l’evidenza dei fatti, sostenendo che il genocidio del popolo armeno non sia mai avvenuto, questa è una delle cause di tensione tra la Turchia e l’Europa. Una legge francese punisce questa negazione del genocidio armeno con l’arresto. Per contro, la Turchia punisce con il carcere fino a tre anni il nominare in pubblico l’esistenza del genocidio degli armeni in quanto atteggiamento anti-patriottico in opposizione con lo Stato. È proprio in Francia che si…

Titolo: Stai zitta Autrice: Michela Murgia Casa editrice: Einaudi Genere: Saggio Pagine: 128 “Stai zitta”, è l’ultimo saggio-verità scritto da Michela Murgia, sulla discriminazione di genere, sul sessismo nello specifico. Attraverso queste righe e le incisive illustrazioni di Anarkikka, a capo di ogni capitolo, Murgia spiega IL PESO DELLE PAROLE. Dettagli e modi di dire e locuzioni sessiste, che per anni si sono dati per scontato, adesso non devono esserlo più. Michela Murgia in questo libro, non spiega solo cosa è il sessismo, ma come questa cultura si nutre e si serve delle parole. PAROLE SESSISTE usate dalla cultura del PATRIARCATO per condizionare, dividere e portare acqua al mulino della propria ideologia. Alcune di queste frasi o parole, sono mattoni che rendono sempre più solida la struttura patriarcale. Si potrebbe pensare che sostenendo la “causa” da anni, gli argomenti trattati in questo saggio sono da noi già conosciuti. INVECE…