Category

Books

Category

Titolo: La misura del tempo Autore: Gianrico Carofiglio Casa editrice: Einaudi Genere: Legal Thriller Pagine: 282 “Ce la giochiamo. Non siamo la squadra favorita di questo campionato, ma ce la giochiamo.” Ne La misura del tempo, ritroviamo l’avvocato Guerrieri, celebre personaggio nato dalla penna di Gianrico Carofiglio. Torna dal passato amoroso dell’avvocato Guido Guerrieri, una donna, Lorenza Delle Foglie. Entra nel suo studio, a Bari, per chiedergli di assistere suo  figlio Jacopo, accusato di omicidio e condannato già in primo grado. Guerrieri non è convinto dell’innocenza del ragazzo, ma accetta ugualmente di affrontare, in sua difesa, il processo di appello, condizionato dal ricordo di quella ragazza che trent’anni prima gli aveva preso il cuore, la stessa che oggi è diventata una donna che non ricorda neanche lontanamente la giovane bella e spregiudicata della quale l’avvocato si era innamorato. La narrazione è in prima persona, l’avvocato Guerrieri racconta su due…

Titolo: L’Eneide di Didone Autrice: Marilù Oliva Casa editrice: Solferino Genere: Retelling dell’Eneide di Virgilio Pagine: 266 “Quanto più una menzogna è inammissibile, tanto più, se sostenuta con impeto, verrà creduta dalla folla sprovveduta” Didone, regina di Cartagine, donna forte,lucida condottiera a capo di un popolo si uccide per amore di un viaggiatore di passaggio? Non è d’accordo Marilù Oliva su questa versione della storia e decide di raccontare “L’Eneide di Didone”, un retelling della celebre opera Virgiliana. La voce di Didone domina la storia, molto più predominante rispetto a Penelope nel precedente romanzo dell’autrice. Le voci narranti sono tre: Didone, Giunone, dea protettrice della regina e Venere, madre di Enea. Questo triplo punto di vista mi è piaciuto molto, perché dona dinamicità alla narrazione, soprattutto nei punti più lenti come le lunghe descrizioni di battaglie. La storia che fa da sfondo alla vicenda è quella che noi…

Titolo: Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo Autore: Rick Riordan Casa Editrice: Mondadori Genere: Fantasy Pagine: 350 Avete presente l’arsura della sete in piena estate? Quella che vi offrono il vino più pregiato, ma voi desiderate solo bere una Coca Cola, rossa, classica, “zucchero e caffeina” per citare il nostro eroe, la stessa che al primo sorso  riavvia il nastro del tempo. La saga di “Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo”, di Rick Riordan, è quella Coca Cola. Erano tre settimane che macinavo incipit, e nessun libro riusciva a soddisfare la mia sete di semplice freschezza. Percy Jackson invece lo ha fatto! Spesso ho la sensazione che siamo continuamente alla ricerca di una lettura “più forte”, “più profonda”, qualcosa che “si incida a fuoco dentro di noi”, ma a volte fa bene anche rilassarsi con una lettura fresca, frizzante ed evocativa come questa bellissima saga fantasy di Riordan, una…

Titolo: Sherlock Holmes – Uno studio in rosso Autore: A. Conan Doyle Casa editrice: Mondadori Genere: Mystery Pagine: 135 Uno studio in rosso è stato il mio primo incontro letterario con il personaggio di Sherlock Holmes, ho scelto di iniziare da questo romanzo proprio per scoprirne “le origini”. È proprio qui infatti che Sherlock fa la conoscenza del suo fidato Watson e nasce una delle coppie letterarie più celebri della storia. Il romanzo è diviso in due parti, ognuna ambientata in un diverso piano temporale. Nella prima parte, Sherlock indaga su un omicidio davvero “molto strano”, tirando le conclusioni del caso attraverso la sua speciale e innata arguzia, e spiccata capacità di intuizione. Nella seconda parte, facciamo un salto temporale all’indietro di parecchi anni, e ci ritroviamo in un villaggio di Mormoni, ambientazione decisamente interessante, dove scopriremo la storia che decenni addietro  ha portato al compimento dell’assassinio perpetrato anni dopo.…

Titolo: Maternità Autrice: Sheila Heti Casa editrice: Sellerio editore Genere: Diario Pagine: 290 Ho scritto qualche riga ogni volta che ho preso in mano questo libro, e il risultato credo si a un insieme caotico di pensieri, proprio come “Maternità”, e allora mi è venuta alla mente una frase di Mary Shelley che amo molto: “L’invenzione non è una creazione dal nulla, bensì dal caos.” Maternità, di Sheila Heti, è un diario di pensieri che copre circa tre anni della vita della protagonista, verosimilmente l’autrice, che lascia intendere sia autobiografico. Elucubrazioni sulla natura della donna e sulla sua natura personale, è come  se Sheila si stesse confessando ininterrottamente con se stessa a volte dicendo anche cose senza badarne troppo al senso. Sogni, supposizioni, paure. Sheila potrebbe apparire  una persona dal pensiero dissociato o incoerente ma non è nulla di ciò, semplicemente apre la porta ai suoi pensieri senza tabù…

Titolo: Oliva Denaro Autrice: Viola Ardone Casa editrice: Einaudi Genere: Narrativa italiana Pagine: 312 Siamo in Sicilia nel 1960, Oliva ha quindici anni e vive in paesino dove tutti sanno e sparlano di tutti, dove i “maschi” hanno dei ruoli e dei privilegi non consentiti alle “femmine”. Fin da bambina ad Oliva vengono imposti dalla madre, donna molto conformista, regole e comportamenti che una femmina deve adottare. Il padre, uomo molto resistente alle difficoltà della vita, senza pregiudizi e molto silenzioso per carattere, riesce a stare sempre al fianco della ragazza, al momento giusto. Dal giorno in cui ad Oliva arriva “il marchese”, la sua vita vira improvvisamente a 180°: non può più giocare con Saro, suo amico d’infanzia, non può più uscire con Liliana, sua migliore amica e figlia del comunista del paese. Nonostante le rare uscite, Oliva viene adocchiata dal figlio di una famiglia influente del paese,…

Titolo: Un bambino chiamato Natale Autore: Matt Haig Casa editrice: Salani Editore Genere: Fiaba Pagine:270 Un’impossibilità è solo una possibilità che ancora non capisci. Un bambino chiamato Natale di Matt Haig è una favola, la favola di Babbo Natale. Ci sono tutti gli elementi per farla rientrare a pieno titolo nel panorama dalla fiaba classica: un ragazzino che parte all’avventura in cerca di suo padre, la zia cattiva, il cacciatore, gli elfi, le fate, i trolls, il dramma e il lieto fine, ma soprattutto tanta, tanta magia. Questa fiaba, arricchita dalle bellissime illustrazioni di Chris Mould, nella sua prima parte è gelida come una distesa di neve ghiacciata e nella seconda parte calda come la fiamma di un camino capace di sciogliere il cuore più freddo. Personalmente la  ritengo adatta agli adulti e ai ragazzi, in quanto è ricca di metafore in ogni sequenza del racconto, metafore che riguardano…