Tag

book

Browsing

Titolo: Questioni di sangue Autrice: Anna  Vera Viva Casa editrice: Garzanti Genere: Giallo Pagine: 256 “Non c’erano dubbi adesso, il sisma che era avvenuto tra cuore e cervello aveva partorito una certezza e, tra i sentimenti checombattevano in lui per avere la precedenza, quello che prevaleva era l’incredulità.” Ultimamente sento il bisogno di “leggere Napoli”. Questioni di sangue di Anna Vera Viva, è quindi in comfort zone. Rione Sanità. Raffaele lacono è il nuovo parroco della chiesa di Santa Maria. La gente lo guarda con diffidenza, non immagina che il prete in realtà è uno di loro. A sei anni Raffaele, dopo la morte della mamma, fu portato a Roma e dato in adozione, il fratello, Peppino Annunziata, minorenne, già predisposto alla malavita, non era ritenuto, dagli assistenti sociali, in grado di occuparsi del bambino. Tornato nel quartiere con un nuovo cognome Raffaele decide di mantenere l’anonimato, per potersi riappropriare con calma delle sue emozioni e del “suo” Rione. Aiutato e accudito…

Titolo: Il silenzio dell’onda Autore: Gianrico Carofiglio Casa editrice: Rizzoli BUR Genere: Narrativa Pagine: 3oo Le grandi onde, viste dal lontano danno l’impressione che il mare respiri Roberto Marias, ex agente sotto copertura, per anni ha svolto il suo lavoro in America Latina nel Nucleo Operativo Sezione Narcotici, vive a Roma, temporaneamente dispensato dal servizio di carabiniere. Tormentato dal suo tumultuoso passato, è in analisi da uno psichiatra, per cercare di riappropriarsi della realtà che ha perso. Proprio fuori il portone del dottore, incontra Emma, anche lei una paziente in fuga dai dolori del suo passato, con un figlio adolescente, Giacomo. Sarà proprio Giacomo a scuotere Roberto dal suo torpore e a farlo riscendere in campo. “Il silenzio dell’onda” tratta argomenti delicati di sopravvivenza e difficoltà nell’affrontare se stessi e di conseguenza la vita. Il protagonista, ex surfista si sente come travolto da un’onda, ma “Un conto è aspettare l’onda,…

Titolo: I nomi epiceni Autrice: Amélie Nothomb Casa editrice: Voland Genere: Narrativa Pagine: 109 “La persona che ama è sempre la più forte” Questo è l’assunto che Amélie Nothomb vuole dimostrare nel suo romanzo “I nomi epiceni”. In questa storia lunga trent’anni c’è odio, vendetta, dolore e abbandono, tutto scaturito dall’amore, un amore nero. Tutto ha  inizio negli anni ‘70 quando Dominique incontra Claude su una terrazza a Brest. Quell’uomo misterioso, così sicuro di sé, le dice che lei un giorno diventerà sua moglie. La previsione si avvera e di lì a pochi mesi i due ragazzi convolano a nozze. Dominique inizia a provare per Claude un sentimento sempre più forte, ma allo stesso tempo si sente una moglie inadeguata, i due infatti per lungo tempo non riescono a concepire il figlio che entrambi tanto desiderano, tanto da diventare per Claude una vera ossessione. Ma quando questo desiderio ossessivo…

Titolo: Antichrista Autrice: Amélie Nothomb Casa editrice: Voland Genere: Narrativa Pagine: 128 “Christa non aveva visto me, aveva visto il mio problema e ne approfittava. Aveva visto una ragazza che soffriva in modo abominevole per il suo non esistere e aveva capito che poteva usare quei sedici anni di dolore.” Amélie Nothomb in Antichrista, un romanzo potente, racconta la storia di Blanche una sedicenne senza amici né vita sociale che, vista dal di fuori, può sembrare troppo seria e poco vivace e si rifugia spesso nei libri. Un giorno Blanche incontra Christa, il suo esatto opposto, sedici anni, egocentrica e narcisista patologica. In breve tempo Christa e Blanche si trasformano da semplici compagne di scuola a coinquiline; brillante, affascinante e ricercata Christa incarna l’ideale sociale di figlia perfetta per i genitori di Blanche. Nothomb racconta la storia di una dualismo espresso in una lotta tra bene e male,…

Titolo: Cosmetica del nemico Autrice: Amélie Nothomb Casa editrice: Voland Genere: romanzo psicologico Pagine: 112 “È tipico del cervello umano, concentrarsi sui dettagli per non dover affrontare l’essenziale” “Cosmetica del nemico” è uno dei più celebri romanzi di Amélie Nothomb. Uno squilibrato avvicina il nostro protagonista in un aereoporto. Un grottesco psicopatico, che conosce troppi particolari della vita di Jerome, inizia a raccontargli in modo compulsivo la propria vita nonostante Jérome non voglia ascoltarlo. Mentre lo sconosciuto lo costringe a sentire tutti i particolari della sua iniqua esistenza, Jérome prova solo rabbia, sconcerto e ribrezzo La delirante discussione tra i due continua in uno scontro crescente fino a sfociare nella più assurda verità. Nothomb affronta argomenti duri e spinosi come il “nemico interiore”. Amélie fa uso di una  prosa fluida ma cruda per raccontare una storia ruvida. L’autrice restituisce il suo vero significato al termine “cosmetica”, che sta ad indicare…

Titolo: Persone normali Autrice: Sally Rooney Casa editrice: Einaudi Genere: Narrativa Pagine: 331 “Era cultura intesa come manifestazione di classe,letteratura elevata a feticcio per la sua capacità di offrire agli eruditi finte esperienze emotive, cosicché in seguito potessero sentirsi superiori agli incolti delle cui esperienze emotive amavano leggere” Sally Rooney racconta la storia di un ragazzo e una ragazza, due vite apparentemente “normali”, Marianne e Connell si conoscono dai tempi della scuola. Marianne ha paura di non essere “degna di essere amata” ed entrambi vorrebbero solo essere considerati “persone normali”. Connell adora sapere di avere una forte influenza su Marianne che ad un certo punto diventa quasi un “dominio psicologico”, non sono fidanzati, ma hanno un legame ancora più profondo, una dipendenza reciproca, che supera ogni diversità, ogni divergenza e gli anni. Hanno trascorso  tutta la vita nello stesso posto e ogni momento di lontananza, seppur breve, li…

Titolo: La vendetta degli dei Autrice: Hanna Lynn Casa editrice: Newton Compton Genere: Retelling letteratura greca Pagine: 317 “Clitennestra, moglie di Agamennone.” Queste parole mi riportano immediatamente alle notti della mia adolescenza, trascorse davanti ad una versione di greco, gli occhi stanchi e “solo cinque minuti di sonno” con il Rocci come cuscino. Negli ultimi tempi ho letto vari retelling della letteratura classica, personaggi tratti da poemi epici che “tornano a vivere” tra le pagine di romanzi che vogliono restituire orgoglio e dignità soprattutto a figure femminili di rilievo. Hannah Lynn ne “La vendetta degli dei” racconta la storia della principessa Spartana che divenne regina di Micene, contro la sua volontà, per un crudele capriccio di un uomo prepotente e misogino, che la strappò alla felicità per restituirle solo  sofferenza. Clitennestra riesce a Micene a trovare rifugio nell’amore per i suoi figli, ma il romanzo si apre proprio con…