Tag

books

Browsing

Titolo: Senza cerniera-La mia vita Autrice: Erica Jong Casa editrice: Bompiani Genere: Autobiografia Pagine: 320 “Per via delle curve spaziotemporali, il tempo della nostra vita non è lineare. I ricordi cadono disordinati uno addosso all’altro, è quello il segreto della memoria. La memoria è una cascata che schizza da tutte le parti, non una funivia che sale e scende lungo un cavo. La linearità non può mai catturare la memoria perché la memoria è come un atomo costantemente bersagliato e vibrante. Quanto indietro possiamo andare? Nabocov fa iniziare la sua autobiografia poco prima della propria nascita, e per me ha senso. In seguito si dà del cronofobico, perché ha paura del trascorrere del tempo. Non è così per tutti?” Erica Jong, tutti conoscono l’autrice dello “scandaloso” romanzo pubblicato nel 1974, “Paura di volare”, in parte autobiografico, che si impernia sul tema femminista. Ma chi è davvero Erica Jong? O meglio… Erica…

 Basta un caffè per essere felici Autore: Toshikazu Kawaguchi Casa editrice: Garzanti Genere: Narrativa Giapponese Pagine: 176 1️⃣Nel caffè esiste una sola sedia per viaggiare nel tempo e si libera solo una volta al giorno. 2️⃣Puoi viaggiare nel passato e nel futuro, ma potrai incontrare solo persone che hanno frequentato il caffè. 3️⃣Non alzarti mai dalla sedia, altrimenti verrai sbalzato di nuovo nel presente. 4️⃣Qualunque cosa cosa tu dica o faccia, non potrai mai cambiare il futuro. 5️⃣ Non lasciare che il caffè si raffreddi, bevilo tutto finché è caldo. Queste sono le cinque regole che i clienti del caffè devono conoscere e rispettare per fare il viaggio. Nonostante siano regole molto rigide, sono in molti a decidere di affrontarle e viaggiare nel tempo, soprattutto per rivedere una persona cara. ☕️ “Basta un caffè per essere felici” è il seguito del romanzo di Toshikazu Kawaguchi, “Finché il caffè è…

Titolo: Dottor Futuro Autore: Philip K.Dick Casa Editrice: Fanucci Genere: Distopico Fantascientifico Pagine: 160 Dottor Futuro è il mio primo approccio con Philip K. Dick e lo definirei “molto positivo”. Il romanzo verte sulla storia del rapimento di Jim Parsons, giovane medico di razza caucasica del XXI secolo, da parte di uomini del futuro, un futuro dove una guerra ha sterminato la razza bianca e il mondo è popolato solo da neri e nativi d’America. Arrivato nel futuro Parsons scopre, a sue spese, che la bioetica è totalmente differente da quella del XXI secolo e che la professione di medico è illegale, quindi pagherà il suo intervento nel salvare la vita di una donna, in quanto, nella società del futuro, solo attraverso la morte, può nascere la vita. Ogni morte infatti è compensata da una nuova nascita, quindi quasi tutti gli abitanti del pianeta sono giovani e in buona…

Titolo: Favole in rivolta Autrice: Violante Brandolini D’Adda Casa Editrice: La lepre edizioni Genere: Fiabe Pagine: 90 Cosa accadrebbe se un giorno i personaggi delle fiabe del celebre scrittore francese Jean de La Fontaine, capitanati da topo Fulgenzio, si incamminassero in un corteo verso la residenza dell’uomo e lo costringessero con la forza a “ritrattare”? È proprio Fulgenzio, infatti, che un giorno si imbatte per caso in un libro di fiabe di La Fontaine e scopre che l’autore ha raccontato i vizi umani prendendo come riferimento il mondo animale. Terribile disgustato e offeso decide di organizzare una spedizione, attraverso il passaparola, centinaia di specie diverse correranno in suo sostegno per difendere l’onore del regno animale. La Fontaine vedendoli arrivare si spaventa tantissimo e non può fare a meno di cedere alla “forzata richiesta”, ha solo poche ore per riscrivere in prosa, almeno otto delle sue fiabe, rendendo questa volta protagonisti…

Titolo: Cambiare l’acqua ai fiori Autrice: Valérie Perrin Casa editrice: Edizioni  E/O Genere: Narrativa Pagine: 416 “Le foglie morte si raccolgono a palate, i ricordi e i rimpianti anche.” Chiuso il romanzo, ho raccolto  le idee e mi sono chiesta: “Non sarà uno di quei libri che mi hanno fregato per la bellezza della copertina?” Poi ho pensato: “Eppure ha tante recensioni positive.”  Ma si sa, i gusti letterari sono una  delle opinioni più soggettive che esistano. Purtroppo la mia personale opinione su “Cambiare l’acqua ai fiori” di Valérie Perrin è negativa. Borgogna. Violette Toussaint è la guardiana di un cimitero. Ha vissuto una vita difficile, abbandonata alla nascita ha trascorso i primi diciassette anni della sua vita tra una famiglia affidataria e l’altra, fino all’incontro con Philippe, l’uomo che diventerà suo marito. Un giorno Philippe sparisce, ma il loro matrimonio era già finito da tempo Una sera,  alla…

Titolo: Zia Mame Autore: Patrick Dennis Casa editrice: Adelphi Genere: Commedia Brillante – Narrativa Pagine: 380 “Tesoro mio, un vocabolario ampio, è ciò che contraddistingue ogni vero intellettuale. D’ora in poi, ogni volta che sentirai dire, da me o da qualcun altro, una parola che non conosci, la trascriverai qui, e io ti spiegherò cosa significa. Poi la imparerai a memoria, e vedrai che in pochissimo tempo ti costruirai un vocabolario come si deve. Oh, che avventura emozionante plasmare una tenera, una giovane vita!” Non so per quale immotivata convinzione o informazione errata, quando ho iniziato a leggere “Zia Mame”, di Patrick Dennis, mi aspettavo la storia un’anziana zia un po’ sui generis e mi sono invece ritrovata davanti una protagonista di trentaquattro anni. Il romanzo racconta la  vita di Mame Dennis e suo nipote Patrick,  durante l’arco di circa  venticinque anni. Il piccolo Pat a dieci anni, rimasto…

Titolo: I venti di sabbia Autrice: Kristin Hannah Casa Editrice: Mondadori Genere: Narrativa Americana Pagine: 444 “Il cielo era talmente grigio che avrebbe potuto soffocare un’anima” America 1934. Protagonista di questo romanzo la Grande Depressione. La storia si srotola tra Texas e California. La siccità ha distrutto le Grandi Pianure e il clima insalubre delle tempeste di sabbia,  causa polmoniti soprattutto nei bambini. In questo tempo, Elsa Martinelli, giovane donna, abbandonata prima dalla sua benestante famiglia d’origine, e poi dal marito, cerca di mettere in salvo in suoi figli Loreda e Ant, anche a costo di anni di privazioni e pesanti sacrifici fisici e psicologici. Kristin Hannah, tocca temi estremamente forti, la violenza, la discriminazione, la povertà e l’umiliazione psicologica, ambientando il romanzo in una pagina di storia moderna degli Stati Uniti, in cui alcuni Americani erano trattati da stranieri nella loro stessa terra. Ho molto amato i…