Tag

romanzo

Browsing

Titolo: La Vergine azzurra Autrice: Tracy Chevalier Casa Editrice: Neri Pozza Genere: Narrativa storica Pagine: 303 La Vergine azzurra è stato il mio primo incontro con la penna di Tracy Chevalier, non a caso ho deciso di conoscere questa autrice partendo dal suo primo lavoro. Ci troviamo davanti ad una storia narrata su due piani temporali. Nel presente, o quantomeno in un immediato passato, la Chevalier ci racconta la storia di Ella, una trentenne americana trasferitasi in Francia per “seguire” la carriera di suo marito. Nel passato, nel VIXX secolo incontriamo Isabelle, una giovane donna la cui esistenza è segnata da pregiudizi e dicerie legati al colore dei suoi capelli, rossi, come quelli della Vergine. Isabelle appartiene ad una comunità di calvinisti, e come si sa, gli ugonotti, non accettavano la figura della Vergine o chi in qualche modo la venerasse o ne ricordasse le sembianze. A causa di…

Titolo: Semafori rossi Autrice: Gianna Radiconcini Casa Editrice: La Lepre edizioni Genere: Narrativa italiana Pagine: 180 “La constatazione non mi creò la disperazione temuta, già provata dopo precedenti fratture. Evitai anche l’ossessione dei semafori rossi.” Semafori rossi, di Gianna Radiconcini, è uno spaccato di vita dell’Italia, ma soprattutto della condizione della donna italiana negli anni ‘50, nel periodo post bellico, quando una ragazza che a diciassette anni si era dedicata alla “causa”, rischiando la propria vita facendo la staffetta partigiana, si ritrova in un’Italia diversa da quella per cui ha lottato, che la piega ai “valori classici” della famiglia e del matrimonio. Ma proprio quando lei questa nuova vita se la cuce addosso su misura, suo marito, fedifrago, la tradisce e la costringe ad un’esistenza da donna abbandonata. Le restano però ancora i suoi figli e  il suo lavoro di giornalista, al quale Anna non ha mai voluto rinunciare proprio per…

Titolo: Jane Eyre Autore: Charlotte Brontë Casa Editrice: Newton Compton Editori Genere: Romanzo di formazione Pagine: 410 Jane Eyre di Charlotte Brontë, nell’edizione Newton Compton Editori, è il romanzo della rubrica Libri e tè di questo mese. Marzo, si sa, è il mese dedicato alle donne; sono innumerevoli le iniziative che da anni, in tutto il mondo, sono organizzate in questo periodo dell’anno. Anche in ambito letterario si cerca di dare ampio spazio alle donne autrici e, soprattutto, alle donne protagoniste leggendo le loro storie. Jane Eyre, la protagonista di questo romanzo di formazione della letteratura inglese, si presta in maniera particolare a celebrare la forza femminile. Già alla prima lettura, l’opera di Charlotte Brontë si conferma un classico senza tempo la cui protagonista affascina per intelligenza, schiettezza e dedizione al prossimo. Rimasta orfana dei genitori, alla morte dello zio a cui è affidata, Jane perde l’ultima persona che sia…

Titolo: Non fa niente Autrice: Margherita Oggero Casa editrice: Einaudi Genere: Narrativa italiana Pagine: 247 “Nicevò.” Non fa niente, il romanzo di Magherita Oggero, edito Einaudi, racconta una storia che inizia nel periodo del primo dopoguerra, all’inizio degli anni ’50 e si sviluppa per un quarto di secolo. Le protagoniste sono Esther e Rosanna, la prima ebrea di nascita, risoluta, sposata con Riccardo, un ingegnere al quale non riesce a dare figli; la seconda, giovane e bellissima, proveniente da una famiglia molto umile con un padre violento. Entrambe caparbiamente ostinate nel raggiungere i propri obiettivi. Tra le due donne si stabilisce un legame sancito da un patto che le unirà per tutta la vita. Questo romanzo tocca argomenti molto importanti, quali il matrimonio, la maternità, il tradimento, il segreto, la condivisione di affetti importantissimi, la malattia, il lutto e le ferite della guerra. Questo libro non mi ha convinto…

Titolo: Extravergine: vergini si nasce o si diventa? Autore: Chiara Moscardelli Casa Editrice: Solferino Genere: Romance Pagine: 147 “Mi crogiolavo al pensiero che per fortuna avevo trovato un modo alternativo di vivere la mia vita, e lasciavo che quella sensazione di pace e tranquillità mi avvolgesse completamente.” Extravergine: vergini si nasce o si diventa? di Chiara Moscardelli è un moderno romanzo di formazione al femminile edito Solferino. Il romanzo racconta di Dafne Amoroso, quasi trentenne, inguaribile sognatrice. Timida, impacciata, appassionata di lettura ed in particolar modo di letteratura Regency, Dafne vive sognando ad occhi aperti, sfuggendo ogni reale coinvolgimento emotivo con gli uomini e si ritrova alla sua età ad essere ancora vergine. Se quella di Dafne sia una scelta o la semplice reazione alla presenza di una madre invadente, è difficile stabilirlo con certezza. Essere figlia di una sexy icona del cinema soft porn, che ancora riscuote successo nel pubblico…

Titolo: La candidata perfetta Autrice: Greer Hendricks e Sarah Pekkanen Casa Editrice: Piemme Genere: Thriller psicologico Pagine: 420 La candidata perfetta, il thriller psicologico scritto a quattro mani da Greer Hendricks e Sarah Pekkanen, racconta di Jessica Farris, ventottenne make-up artist con una difficile situazione economica familiare da gestire. Ecco perché decide di partecipare ad uno studio condotto da una psichiatra di New York, la Dottoressa Shields, che offre un lauto compenso per sottoporsi a dei test sull’etica e sulla morale, ai soggetti volontari. Jessica diventa così il soggetto 52 nell’aula 214. La situazione però presto degenera e quando a Jessica viene chiesto di passare dall’aula 214 alla pratica nel mondo reale, per lei sarà troppo tardi per tirarsi indietro. La ragazza diventa così “la candidata perfetta”, prigioniera di una rete di vicendevole ossessione e dipendenza con la dottoressa Shields. Un vortice di situazioni perverse si susseguiranno, trascinando anche altre…

Titolo: Il vecchio che parlava alle piante Autore: Mauro Giancaspro Casa Editrice: Alessandro Polidoro Editore Genere: Narrativa italiana Pagine: 190 “Vi dovrete liberare di tutto ciò che vi appesantisce. Se solo ci riusciste almeno un po’ potreste anche volare leggeri come il polline.” Il vecchio che parlava alle piante di Mauro Giancaspro, pubblicato da Alessandro Polidoro Editore nella collana ‘Perkins’ di narrativa contemporanea, mi sembrava la scelta perfetta per introdurre la rubrica Libri e tè, perché in quest’opera si evidenzia particolarmente la necessità di rallentare il ritmo, di riprendere il contatto con la natura e con se stessi. Il libro si sviluppa sull’antitesi tra modernità e tradizione, sulle contraddizioni del nostro secolo che nascono dal contrasto tra la necessità di cambiamento mirata allo sviluppo, ed il timore di perdere le tradizioni che ci legano al passato. L’abbazia di Massombrosa rischia di essere trasformata in un complesso turistico a causa di una…