Tag

romanzo

Browsing

Titolo: Dietro i suoi occhi Autrice: Sarah Pinborough Genere: Thriller psicologico Edizione: Pickwick Pagine:355 “Fa vedere le cose, non raccontarle.” David e Adele, sono marito e moglie e si conoscono da anni, oggi lui è uno psichiatra e lei casalinga. Louise, ragazza single e madre, lavora come segreteria in uno studio medico. Caso vuole che il giorno prima che David prenda servizio in un nuovo studio medico, conosce Louise in un bar e scatta l’attrazione con un bacio. Il giorno dopo ignari, si incontrano nello studio dove entrambi lavorano, e dopo aver cercato di negare l’attrazione, cedono a questa e diventano amanti. Sempre il caso vuole che Louise e Adele si scontrino per strada e diventano amiche inseparabili. Ma Adele non vuole che il marito ne sia a conoscenza. Frequentando entrambi, Louise si rende conto dell’ambiguità presente in quello strano matrimonio e decide di dare risposta alle domande che…

Titolo: Mia nonna d’Armenia Autrice: Anny Romand Casa Editrice: La lepre edizioni Genere: Biografico, storico Pagine: 96 Medz Yeghern, in lingua armena vuol dire “grande crimine”. Questi due termini vengono usati dagli armeni per indicare il massacro perpetrato, contro il loro stesso popolo, dall’Impero ottomano, tra il 1915 e il 1916, teso all’eliminazione di un’intera etnia, quindi un genocidio. Solo ventinove stati hanno ufficialmente riconosciuto questo sterminio come genocidio. L’atteggiamento negazionista della Turchia teso a negare l’evidenza dei fatti, sostenendo che il genocidio del popolo armeno non sia mai avvenuto, questa è una delle cause di tensione tra la Turchia e l’Europa. Una legge francese punisce questa negazione del genocidio armeno con l’arresto. Per contro, la Turchia punisce con il carcere fino a tre anni il nominare in pubblico l’esistenza del genocidio degli armeni in quanto atteggiamento anti-patriottico in opposizione con lo Stato. È proprio in Francia che si…

Titolo: Il killer delle ballerine + L’ultimo ballo Autore: Stefano Tura Casa Editrice: La Corte Editore Genere: Thriller noir Pagine: 456 Pochi giorni fa ho avuto il grande piacere di intervistare Stefano Tura, autore dei thriller noir “Il killer delle ballerine + L’ultimo ballo” Stefano Tura corrispondente della Rai di cronaca nera per il Regno Unito e inviato di guerra, conosce molto bene la Riviera romagnola grazie al suo lavoro e agli anni trascorsi in quelle zone. Ed è proprio per questo che ha scelto di ambientare i suoi romanzi proprio nei luoghi che ha vissuto sulla sua pelle durante la carriera di giornalista. “Il killer delle ballerine” fu pubblicato per la prima volta nel 2001 ed oggi è stato ripubblicato in un unico volume con il sequel “L’ultimo ballo” da La Corte Editore Nel primo libro Tura racconta la storia di un giornalista, che si trova coinvolto emotivamente…

Titolo: La lettera Autrice: Kathryn  Huges Casa editrice: Nord Genere: Narrativa Pagine: 348 Si sentì un po’ ridicola, ma all’improvviso le sue dita incontrarono qualcosa che sembrava carta e il suo cuore ebbe un sussulto […] Non era una banconota da 50 sterline, ma una vecchia busta ingiallita. La lettera di Kathryn  Huges racconta la storia di Tina, una giovane donna, sposata con un uomo alcolizzato e violento, di cui è innamorata. Lavora in un negozio di abiti usati, per beneficenza. Un giorno, nella tasca di una vecchia giacca da uomo, trova una lettera ingiallita, risalente al 1939, che nonostante avesse il francobollo, non è mai stata spedita. La destinataria è Chrissie e Billy è l’uomo che l’ha scritta. La lettera è una supplica di perdono per salvare il loro amore e crescere insieme il loro bambino. Tina inizia ad inseguire il sogno di trovare la destinataria della…

Titolo: La sostituta Autrice: Michelle Frances Casa editrice: Nord Genere: Thriller psicologico Pagine: 387 Carrie fu sorpresa di scoprire che nella profonda tristezza, sulla quale non voleva soffermarsi troppo per paura che la inghiottisse, c’era un curioso senso di liberazione. […] C’era ancora il dolore, ma anche il sollievo di non dover più provare a evitare l’inevitabile. Carrie, quarantenne, produttrice televisiva di successo è sposata felicemente con Adrian, brillante sceneggiatore. La coppia non ha mai desiderato figli, ma Carrie scopre di essere incinta e decide di tenere il bambino, nonostante il marito, fin dall’inizio, non dimostri di approvare la sua scelta. La donna a malincuore, data la maternità, deve assentarsi dal lavoro e la sua “sostituta” è Emma, una giovane donna molto brava e intraprendente. Con la scusa di voler diventare anche lei una sceneggiatrice, Emma trascorre molto tempo con Adrian, che inizialmente sembra entusiasta di condividere con…

Titolo: La ragazza con l’orecchino di perla Autrice: Tracy Chevalier Casa editrice: Neri Pozza Genere: Romanzo storico Pagine: 237 «Scrivo di donne ordinarie del passato, che compiono piccoli atti di ribellione che costituiscono poi una rivoluzione.» Tracy Chevalier Delft , Olanda 1664, Griet una ragazza di 16 anni, cresciuta in una famiglia protestante, non ricca, ma che fino a quel momento ha permesso a lei e ai suoi fratelli una vita abbastanza serena e decorosa, si trova costretta ad andare a servizio a casa del celebre pittore Vermeer e sua moglie Katharina, a causa di un incidente che ha portato suo padre, rinomato decoratore di piastrelle alla cecità e ridotto i genitori di Griet in rovina. Nel quartiere dei papisti, dove abita la famiglia Vermeer, la realtà è totalmente diversa dalla vita a cui era abituata la giovane, che si troverà a scontrarsi inizialmente con persone e abitudini che…

Titolo: La Vergine azzurra Autrice: Tracy Chevalier Casa Editrice: Neri Pozza Genere: Narrativa storica Pagine: 303 La Vergine azzurra è stato il mio primo incontro con la penna di Tracy Chevalier, non a caso ho deciso di conoscere questa autrice partendo dal suo primo lavoro. Ci troviamo davanti ad una storia narrata su due piani temporali. Nel presente, o quantomeno in un immediato passato, la Chevalier ci racconta la storia di Ella, una trentenne americana trasferitasi in Francia per “seguire” la carriera di suo marito. Nel passato, nel VIXX secolo incontriamo Isabelle, una giovane donna la cui esistenza è segnata da pregiudizi e dicerie legati al colore dei suoi capelli, rossi, come quelli della Vergine. Isabelle appartiene ad una comunità di calvinisti, e come si sa, gli ugonotti, non accettavano la figura della Vergine o chi in qualche modo la venerasse o ne ricordasse le sembianze. A causa di…